Rammendare e fare orli in maniera facile e veloce con la macchina per cucire

Indubbiamente, uno degli utilizzi maggiori di questo splendido macchinario è quello relativo all’orlo ai pantaloni. Tuttavia, il suo utilizzo permette la più ampia realizzazione di progetti di cucito sia pratico che creativo .

PIEDINO BORDATORE PER MACCHINE DA CUCIRE

Non per nulla, se si osservano i vari modelli presenti sul mercato si potrà trovare facilmente quella maggiormente adatta alle proprie esigenze.

La storia delle macchine da cucire

Entrata a far parte di numerose famiglie, questo fantastico macchinario permette di poter realizzare e personalizzare numerosi capi. Basta semplicemente vedere come i vari modelli di macchine da cucire Pfaff, siano sempre in grado di proporre la soluzione migliore. Anche se è divenuta un oggetto più che familiare, tuttavia, a molti è poca nota la sua storia e la sua evoluzione nel corso dei tempi.

Potete trovarci qui:map

I primi passi

Nell’evoluzione dell’essere umano la necessità di realizzare capi di vestiario per proteggersi dalle rigide temperature è stata una delle priorità. L’archeologia ha evidenziato, ad esempio, come i primi aghi da cucito, che erano originariamente fatti di ossa di corna di animali e avorio, furono realizzati e utilizzati dagli uomini primitivi.

PIEDINO BORDATORE PER MACCHINE DA CUCIRE

Realizzare una forma unendo due parti di cuoio, tessuto, corteccia e altri materiali utilizzando ago e filo, quindi, fa parte della nostra storia. Dal semplice intrecciare con fili fatti di peli animali c’è stato un notevole progresso. Infatti, in questi tempi moderni il mercato offre splendide soluzioni per la realizzazione e la composizione di capi professionali e di qualità.

La sua invenzione

Come ogni “prima donna” che si rispetti, anche per quanto concerne l’invenzione della macchina da cucire vi è una storia alquanto controversa. Infatti, se è incontrovertibile il fatto che i primi aghi di ferro vennero inventati durante il corso del secolo quattordicesimo, sulla Storia delle macchine da cucire vi sono opinioni contrastanti.

Comunque, è certo e assodato che vennero depositati brevetti nel 1755 da Fredrick Wiesenthal, nel 1790 da Thomas Saint, nel 1830 da Barthélemy Thimonnier e nel 1842 da John J. Greenough.

LLUNGABASE MACCHINE DA CUCIRE PFAFF

Al di là di tutto, è interessante notare che i primi modelli avevano un funzionamento a mano, ovvero questo movimento manuale metteva in moto un volano o volantino che azionava il movimento dell’ago. Quindi, la sarta doveva con la mano destra azionare la manovella e con quella sinistra controllare lo scorrimento e il posizionamento del tessuto.

Un enorme passo in avanti, venne compiuto quando fu possibile ottenere il movimento dell’ago attraverso un meccanismo di cinghie che era posizionato sotto il tavolo da lavoro e azionato con una semplice oscillazione del suo pedale con il piede. Da quel momento le sarte avrebbero avuto la possibilità di utilizzare entrambe le mani esclusivamente per il tessuto da cucire.

L’evoluzione della “specie”

Nella sua storia, il francese Barthelemy Thimonnier, che era un sarto, e il 1830, rappresentano un punto di svolta. Infatti, fu lui a inventare una macchina che risultò essere davvero funzionale.

Le sarte di Lione, quindi, potevano realizzare qualcosa come 200 punti al minuto, mentre manualmente se ne potevano fare appena 30. Ma era troppo avanti nel tempo. Infatti, tale novità provocò un profondo risentimento legato al fatto della paura di perdere il posto di lavoro da parte delle altre sarte e che si manifestò con un assalto e la distruzione del negozio del povero Thimonnier.

Vai alla nostra pagina social media qui: facebook 697029-twitter-512 (1)youtube

In conclusione, è evidente come in tutta la sua evoluzione abbia contribuito sia a facilitare un difficile lavoro così come a realizzare capi di una qualità eccezionale.

Fonte del blog : https://www.sewshop.eu/blog/rammendare-e-fare-orli-in-maniera-facile-e-veloce-con-la-macchina-per-cucire/

Scegliere la migliore macchina per cucire negozio su Online

Benvenuti in SewShop, il negozio online dove trovi tanti prodotti per il cucito, il fai da te e per la casa. Grazie all’esperienza di oltre 60 anni nel mondo del cucito abbiamo selezionato i migliori marchi e i migliori prodotti per offrirti solo il meglio. Tutte le macchine per cucire, taglia e cuci o ricamatrici vengono testate prima di essere proposte ai clienti per offrire solo prodotti affidabili per qualità ed efficienza.

Leggi di più : https://www.sewshop.eu/it/

Iniziamo ad imparare a cucire con la macchina

Prima di iniziare a fare i mille lavori che si possono fare con questo eccezionale strumento, è bene imparare come lo si possa utilizzare. Infatti, come strumento indispensabile per cucire, la si potrà utilizzare tanto per riparare quanto per fare orli, ma è anche utilissima per creare e inventare modelli con la stoffa.

MACCHINA DA CUCIRE SINGER HD 4411

Pertanto, è da considerare che una ottima macchina di tipo meccanico permetterà di fare sia delle perfette riparazioni e sia gli orli. Ovviamente, più esigenze si hanno quali, ad esempio, cuciture speciali, asole e ricamo, è più il costo della macchina da cucire sale.

Comunque, nel voler imparare al meglio come utilizzarla, sarà bene scegliere un modello che abbia queste caratteristiche:

Presenza di un interruttore Start/Stop

Presenza di controllo della velocità

Presenza di piedini intercambiabili

Presenza della funzione automatica della tensione del filo

Presenza regolazione pressione del piedino premistoffa

Possibilità di escludere la griffa di trasporto

Presenza dell’asolatore ad 1 tempo

 

Una macchina da cucire Singer: la scelta migliore per imparare

È dal lontano 1851 che la Singer Corporation produce macchine per cucire. Fondata, appunto, alla fine dell’Ottocento da Edward Clark e Isaac Merrit Singer, oggi, indiscutibilmente è uno tra i più noti marchi.

MACCHINA DA CUCIRE SINGER HD 4411

Non per nulla, parte della sua notorietà, si fonda proprio sul fatto di riuscire a proporre macchine di qualità che sanno soddisfare ogni più che piccola esigenza dei suoi clienti. Quindi, fantastiche possibilità e incredibili caratteristiche che permettono a tutti di poter imparare ad utilizzare questo fantastico e incredibile strumento.

Una volta che si è proceduto al suo acquisto, sarà bene posizionarla su un apposito piano, possibilmente in una stanza dove vi sia una ottima luce naturale oltre ad una artificiale.

Per le ore serali nelle quali ci si vorrà dedicare al piacere del cucito, è consigliabile l’utilizzo di una apposita lampada. Un pratico suggerimento è quello di utilizzare la macchina da cucire su pezzi di stoffa inservibili, prima di dedicarsi alla lavorazione di vestiti e stoffe.

Oggi cucio io con la mia macchina!

Grazie alla semplicità e alla qualità della macchina da cucire Singer seguire un corso di cucito sarà davvero molto facile. Quindi, sarà davvero emozionante poter iniziare questa fantastica avventura potendo contare su uno strumento affidabile, di  qualità e di grande tradizione.

Infatti, una volta che si sarà imparata la tecnica, si potrà dare libero sfogo alla propria inventiva, alla propria fantasia e creare tutto ciò che si desidera.

Cosa si può fare con la macchina?

Le opportunità creative fornite da una macchina per cucire sono praticamente infinite. Ad esempio, si potranno realizzare delle splendide decorazioni per la biancheria da letto, da bagno, per la cucina come pure per le tende del soggiorno e delle altre stanze della casa.

Pertanto, oltre che fare vari tipi di orli, si potrà anche cucire sul cuoio per creare oggetti unici e personali. Borse, coperture per abat jour, come pure creare abiti. Ma sarà anche possibile effettuare comodissime ed economiche riparazioni.

Quindi, in conclusione, una volta che si è acquistata una macchina da cucire si potrà, finalmente, dare libero sfogo a tutta la propria vena artistica e pratica.

Blog Source : https://www.sewshop.eu/blog/iniziamo-ad-imparare-a-cucire-con-la-macchina/

Comprare una buona macchina da cucire: 5 consigli

Anno nuovo, macchina nuova. Non era esattamente così il famoso detto, ma non ha importanza. Iniziare il 2017 con il piede giusto, cercando di acquistare il modello di macchina per il cucito migliore, è sicuramente un’ottima maniera di affrontare l’anno nuovo. A seconda della tipologia di esperienza con questo tipo di strumento, è possibile optare per una soluzione più o meno economica, che abbia caratteristiche e qualità capaci di migliorare il proprio stile di cucito, che sia più o meno avanzato. La utilizzerò? Sarò brava abbastanza? Domande lecite che, tuttavia, non hanno una risposta univoca, in quanto dipendono essenzialmente dalla propria esperienza personale.

 

macchina cucire

Macchina cucire

A prescindere da tutto ciò, abbiamo voluto stilare una lista di 5 consigli che potrebbero tornare utili per l’acquisto di una macchina cucire.

1. I consigli degli esperti

Se la passione per il cucito è genetica e la mamma o la nonna ve l’hanno tramandata, potrebbe essere utile domandare a qualcuno che sa cucire come muoversi per l’acquisto di una macchina. E non dimenticate di richiedere anche un corso di cucito intensivo: imparare da chi già è esperto renderà le cose molto più semplici!

2. Dimmi come cuci e ti dirò che macchina comprare

Non tutti gli utenti sono uguali, c’è chi cerca una macchina per fare un po’ di pratica, essendo alle prime armi, e chi invece ha bisogno di un modello professionale da utilizzare per lavoro. Quando si cerca il modello perfetto per le proprie esigenze, è importante valutare questo aspetto che determinerà il budget indicativo necessario per l’investimento e il tipo di modello verso il quale propendere.

3. Le caratteristiche

A prescindere dal tipo di utente, ci sono alcuni aspetti immancabili quando si compra un modello di macchina per il cucito che sia valido. La macchina dovrà essere:

–        Robusta e duratura nel corso del tempo;

–        In grado di eseguire il punto base e quello a zig-zag, i due essenziali.

–        Con infila-ago, per infilare la macchina con più semplicità;

–        In grado di assicurare  la regolazione della tensione del filo e magari della pressione del piedino, per poter lavorare con tutti i tessuti.

macchina cucire

Macchina cucire

4. Il prezzo

Non fraintendiamoci: questo aspetto va valutato non tanto per poter risparmiare il più possibile, ma per poter inserire comodamente il modello che ci interessa in una determinata fascia qualitativa. Un modello molto, troppo economico risulterà essere molto poco soddisfacente dal punto di vista delle prestazioni. I modelli troppo economici saranno poco duraturi nel corso del tempo, per questo motivo il risparmio non sarà effettivamente consistente: consigliamo di investire sulla macchina almeno 150-200 euro, per chi è alle prime armi.

5. Meccanica o elettronica?

Esistono macchine da cucire sia meccaniche che elettroniche:

–        Macchine meccaniche: sono modelli essenziali, che hanno una manopola con la quale selezionare il punto a propria scelta.

–        Macchine elettroniche: consentono di sfruttare i numerosi programmi preimpostati presenti, sono generalmente molto più curate anche dal punto di vista estetico.

MACCHINA PER CUCIRE NECCHI N85

Macchina cucire

Chi non ha troppe pretese o chi è alle prime armi ma vuole un prodotto completo, sicuramente si troverà molto bene con un modello elettronico, intuitivo e di qualità. Chi, invece, conosce già la macchina per il cucito come strumento o ha delle remore sui modelli computerizzati, dovrebbe optare per un modello meccanico,magari da scegliere tra quelli più completi e funzionali. 

Blog Fonte :  https://www.sewshop.eu/blog/comprare-una-buona-macchina-da-cucire-5-consigli/